Knowledge Base

Correzione degli errori del controller RAID PowerEdge (errori PERC)


Nel presente articolo vengono fornite informazioni sugli errori comuni riportati dal controller PERC (RAID).
L'elenco dei messaggi di errore e il loro significato sono descritti nel presente articolo: Elenco dei messaggi di errore di RAID e dei dischi rigidi per i server Dell e relativo significato 

 


Sommario:

  1. Risoluzione dei problemi del disco rigido
  2. Ricostruzione di un disco fisico guasto
  3. Errori Smart
  4. Configurazione esterna
  5. Ciclo di apprendimento della batteria / Errori della batteria o della memoria
  6. Creazione di dischi virtuali
  7. Disco virtuale danneggiato
  8. Hot-spare globale
  9. Rimozione e installazione del disco rigido con sostituzione a caldo

 

 

 

Importante: molte riparazioni possono essere eseguite solo da un tecnico di assistenza qualificato. L'utente dovrà eseguire solo interventi di risoluzione dei problemi e di semplice riparazione autorizzati nella documentazione del prodotto o in base alle indicazioni fornite dal team di supporto e assistenza telefonica o in linea. I danni dovuti alla manutenzione non autorizzata da Dell non sono coperti dalla garanzia. Leggere e seguire le istruzioni di sicurezza fornite con il prodotto.

 

Problema 1: risoluzione dei problemi del disco rigido


Se il sistema dispone di un controller RAID e i dischi rigidi sono configurati in un array RAID, eseguire le seguenti operazioni:
  1. Riavviare il sistema e premere <F10> durante l'avvio del sistema per eseguire il Lifecycle Controller, quindi eseguire la procedura guidata di configurazione dell'hardware per verificare la configurazione RAID.

  2. Assicurarsi che i dischi rigidi siano stati configurati correttamente per l'array RAID.

  3. Portare il disco rigido offline e reinstallare l'unità.

  4. Uscire dall'utility di configurazione e consentire al sistema di avviarsi nel sistema operativo.

  5. Assicurarsi che i driver necessari per la scheda controller del dispositivo siano installati e configurati correttamente.

  6. Consultare la documentazione del sistema operativo per ulteriori informazioni.

  7. Riavviare il sistema e accedere alla configurazione del sistema.

  8. Verificare che il controller sia abilitato e le unità siano visualizzate nella configurazione del sistema.

 

Torna all'inizio


 

Problema 2: ricostruzione di un disco fisico guasto


Problema: 
Ricostruzione di un disco fisico dopo che uno dei dischi è entrato in stato di errore.
 
Azione correttiva: 
Se sono stati configurati hot-spare, la scheda PERC tenta automaticamente di utilizzarne uno per ricostruire un disco fisico che si trova in stato di errore. La ricostruzione manuale è necessaria se non sono disponibili dischi di riserva a caldo con una capacità sufficiente per ricostruire i dischi fisici non validi. È necessario inserire nel sottosistema un disco fisico con memoria sufficiente prima di ricostruire il disco fisico.
 
NOTA: è possibile utilizzare l'utility di configurazione del BIOS del CONTROLLER (<Ctrl> <R>) o l'applicazione di gestione dello storage Dell OpenManage per eseguire una ricostruzione manuale di un singolo disco fisico.

 

Torna all'inizio


 

 

Problema 3: errori smart


SMART monitora le prestazioni interne di tutti i motori, testine e componenti elettronici dei dischi fisici e ne rileva gli errori prevedibili.
 
NOTA: per informazioni su dove trovare i report degli errori SMART che potrebbero indicare un problema all'hardware, consultare la documentazione di gestione dello storage Dell OpenManage all'indirizzo support.dell.com/manuals.
 
Problema 1: è stato rilevato un errore su un disco fisico in un disco virtuale ridondante
 
Problema: è stato rilevato un errore SMART su un disco fisico in un disco virtuale ridondante.
Azione correttiva:
  1. Eseguire una copia di backup dei dati.

  2. Forzare il disco fisico nello stato offline.
    NOTA: se è presente un hot-spare, la ricostruzione viene avviata dall'hot-spare dopo che il disco viene forzato nello stato offline.

  3. Sostituire il disco con un nuovo disco fisico di capacità uguale o superiore.

  4. Eseguire l'operazione Replace Member (Sostituisci membro).
    NOTA: l'operazione di sostituzione membro consente di copiare i dati da un disco fisico di origine di un disco virtuale su un disco fisico di destinazione che non fa parte del disco virtuale. Per ulteriori informazioni sulla funzione Replace Member, consultare l'argomento "Usare Replace Member e hot-spare reversibili".

Problema 2: è stato rilevato un errore Smart su un disco fisico in un disco virtuale non ridondante
 
Problema: è stato rilevato un errore SMART su un disco fisico in un disco virtuale ridondante.
 
Azione correttiva:
  1. Eseguire una copia di backup dei dati.

  2. Utilizzare il comando Replace Member (Sostituisci membro) o configurare un hot-spare globale per sostituire automaticamente il disco. NOTA: per ulteriori informazioni sulla funzione Replace Member, consultare l'argomento "Usare Replace Member e hot-spare reversibili".

  3. Sostituire il disco fisico interessato con un nuovo disco fisico di capacità uguale o superiore.

  4. Eseguire il ripristino dal backup.

 

Torna all'inizio


 

 

Problema 4: configurazione esterna


Quando è presente una configurazione esterna, è possibile selezionare Foreign Configuration View (Visualizza configurazione esterna). La schermata mostra la configurazione esterna come sarebbe se importata. È possibile visualizzare in anteprima la configurazione esterna prima di decidere se importarla o annullarla.
In alcuni casi, una configurazione esterna non può essere importata. Se un disco fisico in un disco virtuale è in ricostruzione, lo stato del disco fisico è impostato su Rebuild (Ricostruzione). Nessun ID di destinazione viene visualizzato per quei dischi virtuali che non possono essere importati.
La sezione Importing or Clearing Foreign Configurations Using the Foreign Configuration View Screen (Importazione o annullamento delle configurazioni esterne mediante la schermata Visualizza configurazioni esterne) contiene le procedure utilizzabili per gestire le configurazioni esterne.
 
NOTA: l'utility di configurazione del BIOS del CONTROLLER (<Ctrl> <R>) riporta codici di errore per importazioni di configurazioni esterne non riuscite.
 
Messaggio di errore per la configurazione esterna

Foreign configuration(s) found on adapter. Press any key to continue, or C to load the configuration utility or F to import foreign configuration(s) and continue. (Configurazioni esterne rilevate sulla scheda. Premere un tasto per continuare o C per caricare l'utilità di configurazione o F per importare le configurazioni esterne e continuare.)

Causa probabile: 
Quando un firmware del controller rileva un disco fisico con metadati esterni esistenti, contrassegna il disco fisico come esterno e genera un avviso che indica che è stato rilevato un disco esterno.

 

Azione correttiva: 
Premere <F> a questo prompt per importare la configurazione (se sono presenti tutti dischi del disco virtuale) senza caricare l'utility di configurazione del BIOS del CONTROLLER (<Ctrl> <R>). In alternativa, premere <C> per accedere all'utility di configurazione del BIOS del CONTROLLER (<Ctrl> <R>) e importare o cancellare la configurazione esterna. 
 

Messaggio di errore per configurazione esterna non trovata in

The foreign configuration message is present during POST but no foreign configurations are present in the foreign view page in . All virtual disks are in an optimal state. (Il messaggio di configurazione esterna è presente durante il POST ma non vi sono configurazioni esterne nella pagina di visualizzazione in CTRL+R. Tutti i dischi virtuali sono in stato ottimale.)

Azione correttiva: 
Assicurarsi che tutte le unità fisiche siano presenti e che tutte le unità virtuali siano in stato ottimale. Cancellare la configurazione esterna utilizzando <Ctrl> <R> o il Dell OpenManage Server Administrator Storage Management.

 

ATTENZIONE: il disco fisico entra in stato Ready (Pronto) quando si cancella la configurazione esterna.
Se si inserisce un disco fisico che faceva in precedenza parte di un disco virtuale del sistema e la posizione precedente di tale disco è stata occupata da un disco sostitutivo dopo una ricostruzione, è necessario rimuovere manualmente il contrassegno di configurazione esterna del disco appena inserito.

 

Torna all'inizio


 

 

Problema 5: ciclo di apprendimento della batteria / Errori della batteria o della memoria


Ciclo di apprendimento trasparente della batteria
 
NOTA: le batterie sono supportate solo da schede PERC H710, H710P e H810.
Un ciclo di apprendimento trasparente (Transparent Learn Cycle; TLC) è un'operazione periodica che calcola la carica rimanente nella batteria per assicurare che vi sia energia sufficiente. L'operazione viene eseguita automaticamente e non influenza in alcun modo le prestazioni del sistema o del controller.
 
Il controller esegue automaticamente il ciclo di apprendimento trasparente una volta ogni 90 giorni, per calibrare e valutare la capacità di carica della batteria. L'operazione può essere eseguita manualmente, se necessario.
 
NOTA: i dischi virtuali restano in modalità Write Back (Scrittura differita), se attivata, durante il ciclo di apprendimento trasparente. Una volta completato il ciclo, il controller imposta il ciclo di apprendimento trasparente successivo a +90 giorni.
 
Messaggio di errore per problema di batteria o memoria

Memory/Battery problems were detected. The adapter has recovered, but cached data was lost. Press any key to continue. (Rilevati problemi di memoria/batteria. La scheda è stata ripristinata, ma i dati nella cache sono andati perduti. Premere un tasto qualsiasi per continuare).

Causa probabile: 
Il messaggio si presenta nelle seguenti condizioni:

  • La scheda ha rilevato dati nella cache del controller che non sono stati ancora scritti nel sottosistema del disco.
  • Il controller ha rilevato un errore ECC (Error- Correcting Code) durante l'esecuzione della routine di controllo della cache al momento dell'inizializzazione.
  • Il controller elimina la cache anziché inviarla al sottosistema del disco poiché non può garantire l'integrità dei dati.
  • La batteria potrebbe essere scarica.

 

Azione correttiva: 
Caricare completamente la batteria per risolvere il problema.
Se il problema persiste, contattare il supporto tecnico Dell.

 

Torna all'inizio


 

 

Problema 6: creazione di dischi virtuali


Per guardare un video di 6:23 minuti sulla creazione di un disco virtuale, fare riferimento al video in Dell TechCenter su YouTube: Servizi di storage OpenManage 7.2 - Miglioramenti alla procedura guidata per la creazione di dischi virtuali
 
NOTA: la combinazione di dischi rigidi SAS e SATA all'interno del disco virtuale non è supportata. Anche la combinazione di unità disco e SSD in un disco virtuale non è supportata.
 
Eseguire le seguenti operazioni per creare un disco virtuale nel BIOS del CONTROLLER:
  1. Durante l'avvio del sistema host, premere <Ctrl><R> dopo la visualizzazione della schermata CONTROLLER BIOS (BIOS del controller).

    < >

    Viene visualizzata la scherma Virtual Disk Management (Gestione dei dischi virtuali).

    Se sono presenti più controller, viene visualizzata la schermata Main Menu (Menu principale).

    Selezionare un controller e premere <Invio>. Viene visualizzata la schermata Virtual Disk Management (Gestione dei dischi virtuali) del controller selezionato.

    Usare i tasti freccia per evidenziare Controller # (Controller n.) o Disk Group # (Gruppo dischi n.).

  2. Premere <F2>. Viene visualizzato l'elenco delle azioni disponibili.

  3. Selezionare Create New VD (Crea nuovo VD) e premere <Invio>.
    Viene visualizzata la schermata Create New VD (Crea nuovo VD).

    < >

    Il cursore si trova sull'opzione RAID Levels (Livelli RAID).

    Aggiungendo un disco virtuale a un gruppo di dischi, appare la schermata Add VD in Disk Group (Aggiungi VD nel gruppo dischi).

    Passare al punto 11 per modificare le impostazioni di base del disco virtuale.

    Premere il tasto <Invio> per visualizzare i livelli RAID possibili in base ai dischi fisici disponibili.

  4. Premere il tasto freccia giù per selezionare un livello RAID e premere <Invio>.

  5. Creando un disco virtuale esteso (RAID 10, 50 o 60), inserire il numero di dischi fisici per ciascun span nel PD di ogni campo di span e premere >.
    NOTA: è possibile creare un VD RAID 10 a 22 dischi fisici selezionando RAID 10 e compilando il campo PD per Span con 22.

  6. Premere il tasto <Tab> per spostare il cursore sull'elenco dei dischi fisici.

  7. Usare il tasto freccia per evidenziare un disco fisico e premere la barra spaziatrice, <Alt> oppure <Invio> per selezionare il disco.

  8. Selezionare dischi aggiuntivi, se necessario.

  9. Premere il tasto <Tab> per spostare il cursore sulla casella Basic Settings (Impostazioni base).

  10. Impostare la dimensione del disco virtuale nel campo VD Size (Dimensione VD). La dimensione del disco virtuale viene visualizzata in formato GB.

  11. Premere il tasto <Tab> per accedere al campo VD Name (Nome VD) e digitare il nome del disco virtuale.

  12. Premere il tasto <Tab> per spostare il cursore su Advanced Settings (Impostazioni avanzate).

  13. Premere la barra spaziatrice per attivare le impostazioni così da poterle cambiare.

    < >

    Appare una X accanto a Advanced Settings (Impostazioni avanzate).

    Le impostazioni sono la dimensione dell'elemento di stripe, la policy di lettura e la policy di scrittura.

    È anche possibile scegliere Advanced Options (Opzioni avanzate) come forzare la policy della cache in Write-Back, inizializzare il disco virtuale e configurare un hot-spare apposito.

    Vengono visualizzati i valori predefiniti dei parametri. È possibile Accettare i valori predefiniti o cambiarli.

 

Torna all'inizio


 

 

Problema 7: disco virtuale danneggiato


Messaggi di errore per un disco virtuale danneggiato e azioni correttive
 
Messaggio di errore per un disco virtuale danneggiato

x Virtual Disk(s) Degraded (where x is the number of virtual disks degraded). (x dischi virtuali danneggiati, [dove x corrisponde al numero di dischi virtuali danneggiati])

Causa probabile: 
Questo messaggio viene visualizzato quando il BIOS del CONTROLLER rileva dischi virtuali in uno stato danneggiato.

 

Azione correttiva: 
Per ottimizzare i dischi virtuali, effettuare una delle seguenti azioni correttive:

Il BIOS del CONTROLLER non effettua alcuna azione.
 

Torna all'inizio


 

 

Problema 8: hot-spare globale


Creazione di hot-spare globali
 
È possibile utilizzare un hotspare globale per sostituire un disco fisico guasto in un array ridondante, purché la capacità dell'hot-spare globale sia uguale o maggiore della capacità costretta del disco fisico guasto.
 
Effettuare le seguenti operazioni per creare hot-spare globali:
Scegliere il disco libero, premere F2 e scegliere "Make Global HS" (Crea HS globali)

Rimozione di hot-spare globali o specifici
 
È possibile rimuovere un hot-spare globale o specifico alla volta sulla schermata PD Mgmt (Gestione PD). Effettuare le seguenti operazioni per rimuovere un hot-spare globale o specifico:

Scegliere "Remove" (Rimuovi) per rimuovere l'hot-spare

Torna all'inizio


 

 

Problema 9: rimozione e installazione del disco rigido con sostituzione a caldo


Rimozione del disco rigido con sostituzione a caldo
 
ATTENZIONE: per evitare la perdita di dati, verificare che il sistema operativo supporti l'installazione dell'unità con sostituzione a caldo. Consultare la documentazione fornita con il sistema operativo.

Rimozione di un disco rigido dal cassetto per disco rigido

Installazione di un disco rigido nel cassetto per disco rigido
 
ATTENZIONE: molti interventi di riparazione possono essere eseguiti solo da un tecnico di assistenza certificato. L'utente dovrà eseguire solo interventi di risoluzione dei problemi e di semplice riparazione autorizzati nella documentazione del prodotto o in base alle indicazioni fornite dal team di supporto e assistenza telefonica o in linea. I danni dovuti alla manutenzione non autorizzata da Dell non sono coperti dalla garanzia. Leggere e seguire le istruzioni di sicurezza fornite con il prodotto.

Installazione del disco rigido con sostituzione a caldo
 
ATTENZIONE: molti interventi di riparazione possono essere eseguiti solo da un tecnico di assistenza certificato. L'utente dovrà eseguire solo interventi di risoluzione dei problemi e di semplice riparazione autorizzati nella documentazione del prodotto o in base alle indicazioni fornite dal team di supporto e assistenza telefonica o in linea. I danni dovuti alla manutenzione non autorizzata da Dell non sono coperti dalla garanzia.
Leggere e seguire le istruzioni di sicurezza fornite con il prodotto.
 
ATTENZIONE: usare solo dischi rigidi che siano stati testati e approvati per l'utilizzo con il backplane del disco rigido. 
 
ATTENZIONE: la combinazione di dischi rigidi SAS e SATA nello stesso volume RAID non è supportata.
 
ATTENZIONE: durante l'installazione di un disco rigido, verificare che le unità adiacenti siano installate completamente. Inserire un cassetto per disco rigido e tentare di bloccare la maniglia accanto a un cassetto installato parzialmente può danneggiare la molla del cassetto e renderlo inutilizzabile. 
 
ATTENZIONE: per evitare la perdita di dati, verificare che il sistema operativo supporti l'installazione dell'unità con sostituzione a caldo. Consultare la documentazione fornita con il sistema operativo.
 
ATTENZIONE: quando viene installato un ricambio del disco rigido sostituibile a caldo e il sistema viene acceso, il disco rigido avvia automaticamente la ricostruzione. Assicurarsi che il disco rigido sostitutivo sia vuoto o contenga dati che si desidera sovrascrivere. Eventuali dati sul disco rigido sostitutivo andranno immediatamente persi dopo l'installazione del disco rigido.
 

Torna all'inizio


 
  1. Assicurarsi che nel disco virtuale tutti i dischi siano presenti e online.
  2. Sostituire eventuali dischi guasti presenti nell'array.
  3. Correggere un disco hot-spare e ricostruire l'array.
  4. Premere il tasto freccia giù per evidenziare un disco fisico da modificare in hot-spare globale.

  5. Premere <F2> per visualizzare il menu delle azioni disponibili.

  6. Premere il tasto freccia giù per evidenziare Make Global HS (Crea HS globali) e premere <Invio>.
    Il disco fisico viene modificato in un hot-spare globale. Sotto l'intestazione viene visualizzato lo stato del disco fisico come hot-spare globale.

    NOTA: per sostituire un disco fisico guasto, gli hot-spare globali devono usare la stessa tecnologia del disco ed essere di dimensione uguale o maggiore.

  7. Se desiderato, selezionare altri dischi fisici e seguire la procedura sovrastante per modificarli in hot-spare globali.

  8. Premere <Ctrl> <N> per accedere alla schermata PD Mgmt (Gestione PD).
    Viene visualizzato un elenco di dischi fisici. Lo stato di ciascun disco viene visualizzato sotto l'intestazione State (Stato).

  9. Premere il tasto freccia giù per evidenziare un disco fisico diventato hot-spare globale.

  10. Premere <F2> per visualizzare il menu delle azioni disponibili.

  11. Premere il tasto freccia giù per selezionare Remove Hot Spare (Rimuovi hot-spare) dall'elenco delle azioni e premere <Invio>.
    Il disco fisico viene modificato in stato Ready (Pronto). Lo stato del disco fisico viene visualizzato sotto l'intestazione State (Stato).

    NOTA: tentare di utilizzare dischi fisici della stessa capacità all'interno di un disco virtuale specifico. Se all'interno di un disco virtuale i dischi fisici presentano capacità diverse saranno trattati come se avessero la capacità del disco fisico più piccolo.

  12. Se desiderato, selezionare altri hot-spare e seguire i punti da 1 a 4 per rimuoverli.

  13. Dal software di gestione, preparare il disco rigido per la rimozione.
    • Attendere fino a quando i relativi indicatori sul cassetto per disco rigido segnalano che il disco può essere rimosso in modo sicuro.
    • Se il disco rigido è online, l'indicatore verde di attività/guasto lampeggia quando l'unità viene spenta.
    • Quando gli indicatori del disco rigido sono spenti, l'unità è pronta per la rimozione.
  14. Premere il pulsante Sblocco per aprire la maniglia di sblocco del cassetto per disco rigido (Figure 1.1e 1.3).
  15. Far scorrere il cassetto per disco rigido finché non è completamente estratto dallo slot del disco rigido.

    ATTENZIONE: per mantenere adeguato il sistema di raffreddamento, tutti gli slot vuoti del disco rigido devono avere installato l'apposito accessorio di riempimento.
     
  16. Inserire l'accessorio di riempimento nello slot vuoto del disco rigido.


    Figura 1: Rimozione e installazione di un disco rigido con sostituzione a caldo
    1. Pulsante di sblocco
    2. disco rigido
    3. Maniglia cassetto per disco rigido
  17. Rimuovere le viti dalla guida di scorrimento sul cassetto per disco rigido (Figura 2.3).
  18. Estrarre il disco rigido dal cassetto (Figura2.1).


    Figura 2: Rimozione e installazione di un disco rigido in un cassetto per disco rigido
    1. Cassetto per disco rigido
    2. disco rigido
    3. Viti (4)
  19. Inserire il disco rigido nel relativo cassetto con l'estremità del connettore del disco rigido verso la parte posteriore.
  20. Allineare i fori delle viti sul disco rigido con i fori posteriori presenti sul cassetto.
    Se allineati correttamente, il retro del disco rigido combacerà con il retro del cassetto.
  21. Inserire le viti per fissare il disco rigido al cassetto.
  22. Rimuovere l'eventuale accessorio di riempimento installato nello slot del disco rigido.
  23. Installare un disco rigido nel relativo cassetto.
  24. Premere il pulsante Sblocco sulla parte anteriore del cassetto per disco rigido e aprire la maniglia.
  25. Inserire il cassetto nello slot del disco rigido finché il cassetto non si connette con il backplane.
  26. Chiudere la maniglia del cassetto per disco rigido per bloccare il disco rigido in posizione.

 

Torna all'inizio



Need more help?
Find additional PowerEdge and PowerVault articles

Visit and ask for support in our Communities

Create an online support Request


ID articolo: SLN129828

Data ultima modifica: 21/08/2017 20:27


Valuta questo articolo

Preciso
Utile
Facile da comprendere
Questo articolo ti è stato d'aiuto?
No
Inviaci un feedback
I commenti non possono contenere i seguenti caratteri speciali: <>() \
Spiacenti, il sistema di feedback al momento non è attivo. Riprova più tardi.

Grazie per il tuo feedback.