Guida alla scelta: unità di alimentazione

L'alimentatore risponde a una funzione critica in un server. L'alimentatore assorbe la tensione di alimentazione applicata nella regione e la converte in alimentazione a bassa tensione utilizzabile per far funzionare il sistema. La scelta di un alimentatore della potenza appropriata può avere un impatto notevole sull'efficienza complessiva di un server.

Per scegliere l'alimentatore adatto alle proprie esigenze, è opportuno prendere in considerazione diversi fattori che possono influenzare la decisione finale:

• Determinazione della classificazione desiderata dell'alimentatore per l'efficienza richiesta
• Scelta tra alimentatori ridondanti o non ridondanti
• Scelta tra operazioni ad alta o bassa tensione
Scelta delle dimensioni e della classificazione corrette

I clienti a volte scelgono gli alimentatori più potenti poiché non conoscono i criteri di scelta in termini di dimensioni e hanno paura di sceglierne uno troppo piccolo per una determinata configurazione, oppure per pianificare in qualche modo in caso di cambiamenti di configurazione al server nel futuro. Scegliere un alimentatore più grosso del necessario per il carico di lavoro effettivo potrebbe portare a sprechi nei consumi. Considerando l'intero rack o data center, lo spreco complessivo può essere davvero considerevole.

Dell EMC consiglia ai clienti di scegliere con attenzione l'alimentatore in base alla configurazione e al carico di lavoro dell'installazione IT specifica, per ottenere un risparmio energetico e un maggiore ritorno sugli investimenti. Per informazioni dettagliate, utilizzare lo strumento Enterprise Infrastructure Planning Tool all'indirizzo www.dell.com/calc.

Alimentatori ridondanti e non ridondanti a confronto

Per evitare che il server si arresti a causa di un guasto di alimentazione, molti server Dell PowerEdge offrono la possibilità di scegliere alimentatori ridondanti. Questi sono consigliati per qualsiasi ambiente di produzione, in particolare per gli ambienti mission-critical. In caso di guasto a un alimentatore non ridondante, il server potrebbe essere inutilizzabile fino alla sostituzione e al riavvio del sistema.

L'offerta entry level di Dell comprende una PSU di base, non ridondante. Nella maggior parte dei server Dell è possibile utilizzare due PSU per assicurare la ridondanza.

Funzionamento con linea ad alta tensione e funzionamento con linea a bassa tensione

In America e in altre aree con prassi di cablaggio elettrico simili, l'elettricità fornita tra 100-120 V CA è detta potenza in ingresso a bassa tensione, mentre quella fornita tra 200-240 V CA è detta potenza in ingresso ad alta tensione. Gli alimentatori Dell EMC alimentatori sono ottimizzati per funzionare con tensione in ingresso elevata (200-240 V). Benché supportino gli intervalli automatici, le operazioni a bassa tensione (100-120 V) potrebbe ridurre l'efficienza generale.

Inoltre, i seguenti alimentatori richiedono una tensione in ingresso elevata per fornire la capacità indicata. Se vengono collegati a una tensione in ingresso bassa, la capacità classificata potrebbe essere ridotta fino al 50%.

Tipo alimentatorePotenza con tensione in ingresso bassa (100-120 V CA)
Alimentatore da 1.100 W CA1.050 W
Alimentatore HVDC da 1.100 W in modalità mista1.050 W
Alimentatore da 1.600 W CA800 W
Alimentatore da 2.000 W CA1.000 W
Alimentatore da 2.400 W CA1.400 W

Nota: non tutti i server PowerEdge supportano ogni tipo di alimentatore.