Guida alla scelta: Quick Sync 2

 
Quick Sync 2: novità destinata ai server PowerEdge di 14a generazione, il modulo Quick Sync 2 opzionale offre la gestione senza fili dei server, se utilizzato con il software OpenManage Mobile (OMM) e un telefono o tablet compatibile.
  • Questo modulo è l'ideale per la configurazione di server per la protezione, il monitoraggio e la risoluzione dei problemi tramite il dispositivo portatile.

Per utilizzare Quick Sync 2
  • Per prima cosa, scaricare il software OpenManage Mobile (tramite Google Play Store o l'App Store di Apple) e quindi installare OMM (2.0 o versioni successive) sul dispositivo portatile iOS o Android. 
  • Dopodiché, utilizzare OMM per accedere al server tramite Quick Sync 2.
  • Per il primo accesso a un server PowerEdge di 14a generazione, è sufficiente scansionare il codice QR per inserire automaticamente la password di iDRAC impostata a livello di fabbrica.
  • Quick Sync 2 utilizza sia Bluetooth Low Energy (BLE) che la modalità Wi-Fi. OMM si collega a Quick Sync 2 principalmente tramite una connessione BLE crittografata.

Le funzionalità che richiedono una maggiore larghezza di banda possono utilizzare una connessione Wi-Fi crittografata. L'amministratore di iDRAC può disattivare completamente la connessione Wi-Fi o Quick Sync 2. Per ulteriori dettagli e per informazioni su come gestire i server da qualsiasi luogo con un dispositivo iOS o Android, visitare il sito www.DellTechCenter.com/OMM (in inglese) o www.dell.com/OMM (in inglese).

Note:
  • l'opzione Quick Sync originale per i server PowerEdge di 13a generazione utilizzava NFC (Near Field Communication) su telefoni cellulari e tablet e richiedeva inoltre la cornice Quick Sync. I server PowerEdge di 14a generazione con Quick Sync 2 non necessitano di cornici.
  • Le versioni 2.0 e successive di OMM sono inoltre compatibili con l'opzione Quick Sync per i server PowerEdge di 13a generazione che utilizzano la comunicazione NFC.