Skip to main content
  • Place orders quickly and easily
  • View orders and track your shipping status
  • Enjoy members-only rewards and discounts
  • Create and access a list of your products
  • Manage your Dell EMC sites, products, and product-level contacts using Company Administration.

Informazioni aggiuntive inerenti a DSA-2021-088: Aggiornamento di sicurezza della piattaforma client Dell per una vulnerabilità di controllo degli accessi insufficiente nel driver dbutil Dell

Summary: Questo documento fornisce ulteriori domande e risposte a supporto di DSA-2021-088

This article may have been automatically translated. If you have any feedback regarding its quality, please let us know using the form at the bottom of this page.

Article Content


Security Article Type

Security KB

CVE Identifier

CVE-2021-21551

Issue Summary

Un driver (dbutil_2_3.sys) incluso in pacchetti di utilità di aggiornamento del firmware e strumenti software per i client Dell contiene una vulnerabilità di controllo degli accessi insufficiente, che può comportare l'escalation dei privilegi, un attacco Denial of Service o la divulgazione di informazioni. Prima di poter sfruttare questa vulnerabilità, viene richiesto l'accesso utente con autenticazione locale.

Details

Fare riferimento al seguente articolo Dell Security Advisory DSA-2021-088: Aggiornamento di sicurezza della piattaforma client Dell per una vulnerabilità di controllo degli accessi insufficiente nel driver dbutil Dell

Recommendations

Domande frequenti:

D: Come faccio a sapere se il problema mi riguarda?
R: Il problema riguarda l'utente se:

  • ha applicato un aggiornamento del firmware del BIOS, Thunderbolt, TPM o dock al sistema
  • utilizza o ha utilizzato Dell Command Update, Dell Update, Alienware Update, Dell System Inventory Agent, Dell Platform Tags, Dell BIOS Flash Utility o Dell SupportAssist per PC (privati e aziendali)
In alternativa, se si esegue manualmente l'utilità come descritto nel passaggio 2.2.2, opzione A, dell'articolo Dell Security Advisory DSA-2021-088, l'utilità indicherà se il driver interessato dbutil_2_3.sys è stato trovato e corretto sul sistema. Per visualizzare un elenco delle piattaforme con pacchetti di utilità di aggiornamento del firmware e strumenti software interessati, oppure per ulteriori informazioni su questa vulnerabilità e su come attenuarla, consultare l'articolo Dell Security Advisory DSA-2021-088.

D: Utilizzo un sistema operativo Linux. Questo problema mi riguarda?
R: No. Questa vulnerabilità è applicabile solo quando si eseguono sistemi operativi Windows su una piattaforma Dell interessata.

D: Qual è la soluzione? Come è possibile risolvere questa vulnerabilità?
R: Tutti i clienti devono eseguire la procedura definita nella sezione "2. Procedure di correzione" dell'articolo Dell Security Advisory DSA-2021-088.

D: Perché ci sono più passaggi nella sezione "2. Procedure di correzione" nell'articolo Dell Security Advisory DSA-2021-088?
R: I passaggi 2.1 e 2.2 riguardano la correzione immediata di questa vulnerabilità. Il passaggio 2.3 illustra come ottenere un driver corretto (DBUtilDrv2.sys) durante il successivo aggiornamento pianificato del firmware. Per ogni passaggio, Dell offre diverse opzioni ed è opportuno scegliere quella più adatta alle circostanze.

D: Non ho mai aggiornato il firmware, utilizzato Dell Command Update, Dell Update, Alienware Update, Dell System Inventory Agent o Dell Platform Tags, Dell BIOS Flash Utility, SupportAssist per PC (privati e aziendali) e ricevo gli aggiornamenti del BIOS solo tramite Windows Update. Il problema mi riguarda?
R: No. Windows Update non installa il driver interessato dbutil_2_3.sys.

D: Ho Windows 7 o 8.1. Esiste una soluzione per il mio caso?
R: Sì, tutti i clienti che utilizzano Windows 7 e 8.1 devono eseguire la procedura definita nella sezione "2. Procedure di correzione" dell'articolo Dell Security Advisory DSA-2021-088.

D: Non sono sicuro se il problema mi riguarda. Posso fare qualcosa affinché il mio computer non sia vulnerabile?
R: Sì, è necessario eseguire la procedura definita nelle sezioni 2.2 e 2.3 dell'articolo Dell Security Advisory DSA-2021-088. L'esecuzione di questi passaggi non influirà negativamente sul sistema, indipendentemente dall'impatto precedente.

D: L'utilità "Dell Security Advisory Update - DSA-2021-088" verrà distribuita tramite Dell Command Update, Dell Update, Alienware Update o SupportAssist?
R: Sì. Fare riferimento alla sezione 2.2.2 dell'articolo Dell Security Advisory DSA-2021-088. Tuttavia, i clienti devono eseguire tutti i passaggi definiti nella sezione "2. Procedure di correzione", in base al proprio ambiente.

D: Ho eseguito l'utilità "Dell Security Advisory Update - DSA-2021-088" sul sistema per rimuovere il driver dbutil_2_3.sys e, dopo il riavvio del sistema, vedo ancora il driver dbutil_2_3.sys. Perché?
R:
Se:
  1. Non sono stati aggiornati tutti i prodotti interessati elencati al passaggio 2.2.1 della sezione "Procedure di correzione" prima di rimuovere il driver dbutil_2_3.sys oppure
  2. È stata eseguita un'utilità di aggiornamento del firmware interessato dopo aver rimosso il driver,
il driver dbutil_2_3.sys potrebbe essere stato reintrodotto sul sistema.
Per evitare o correggere queste condizioni, assicurarsi innanzitutto di aggiornare tutti i prodotti interessati elencati al passaggio 2.2.1 (come applicabile) dell'articolo Dell Security Advisory DSA-2021-088, quindi eseguire il passaggio 2.2.2 (anche se il driver dbutil_2_3.sys è stato in precedenza rimosso).

D: Dopo l'applicazione di una delle opzioni del passaggio 2.2.2 dell'articolo Dell Security Advisory DSA-2021-088, non riesco a rimuovere il driver dbutil_2_3.sys, cosa devo fare?
R: Se:
  1. Non sono stati aggiornati tutti i prodotti interessati elencati al passaggio 2.2.1 della sezione "Procedure di correzione" prima di rimuovere il driver dbutil_2_3.sys oppure
  2. È stata eseguita un'utilità di aggiornamento del firmware interessato dopo aver rimosso il driver,
il driver dbutil_2_3.sys potrebbe essere in uso e bloccato dal sistema operativo, impedendone l'eliminazione.
Per correggere questa condizione, assicurarsi innanzitutto di aggiornare tutti i prodotti interessati elencati nel passaggio 2.2.1 (come applicabile) dell'articolo Dell Security Advisory DSA-2021-088, quindi eseguire il passaggio 2.2.2 (anche se il driver dbutil_2_3.sys è stato in precedenza rimosso).

D: Con l'esecuzione dell'utilità "Dell Security Advisory Update - DSA-2021-088" o l'esecuzione della procedura di rimozione manuale verrà rimossa la versione corretta del driver dal sistema?
R: No, il driver corretto ha un nuovo nome file, DBUtilDrv2.sys, per distinguerlo dal driver vulnerabile dbutil_2_3.sys e non sarà interessato.

D: Con l'esecuzione dell'utilità "Dell Security Advisory Update - DSA-2021-088" verrà installato un driver corretto?
R: No. La versione corretta del driver verrà installata sul sistema alla successiva applicazione di un aggiornamento del BIOS, del firmware Thunderbolt, TPM o del dock al sistema; in alternativa eseguire una versione corretta di Dell Command Update, Dell Update, Alienware Update, Dell System Inventory Agent, Dell Platform Tags, Dell BIOS Flash Utility o SupportAssist per PC (privati e aziendali).

D: In che modo è possibile ottenere la versione corretta del driver?
R: La versione corretta del driver (DBUtilDrv2.sys) verrà installata sul sistema alla successiva applicazione di un aggiornamento del BIOS, del firmware Thunderbolt, TPM o del dock al sistema; in alternativa eseguire una versione corretta di Dell Command Update, Dell Update, Alienware Update, Dell System Inventory Agent, Dell Platform Tags, Dell BIOS Flash Utility o SupportAssist per PC (privati e aziendali).

D: È possibile rimuovere manualmente il driver dbutil_2_3.sys?
R: Sì, seguire le indicazioni del passaggio 2.2.1 (come applicabile) e del passaggio 2.2.2, opzione C, dell'articolo Dell Security Advisory DSA-2021-088.

D: Se desidero rimuovere manualmente il driver dbutil_2_3.sys, come faccio a sapere se sto rimuovendo il file corretto?
R: Utilizzare i seguenti valori del checksum SHA-256 per verificare se si sta rimuovendo il file corretto:
  • dbutil_2_3.sys (come utilizzato su una versione a 64 bit di Windows): 0296E2CE999E67C76352613A718E11516FE1B0EFC3FFDB8918FC999DD76A73A5
  • dbutil_2_3.sys (come utilizzato su una versione a 32 bit di Windows): 87E38E7AEAAAA96EFE1A74F59FCA8371DE93544B7AF22862EB0E574CEC49C7C3
D: La rimozione del driver dbutil_2_3.sys causa problemi di interoperabilità con altri componenti hardware o software?
R: No. Il driver dbutil_2_3.sys è uno utility driver utilizzato nei pacchetti di utilità di aggiornamento del firmware Dell Command Update, Dell Update, Alienware Update, Dell System Inventory Agent, Dell Platform Tags, Dell BIOS Flash Utility o SupportAssist per PC (privati e aziendali) per aggiornare i driver, il BIOS e il firmware del PC. Non viene utilizzato da altri componenti hardware o software.
  
D: Sono un cliente enterprise, cosa devo fare?
R: Eseguire le procedure di correzione indicate nella sezione "2. Procedure di correzione" dell'articolo Dell Security Advisory DSA-2021-088. Siamo consapevoli del fatto che esistano diverse configurazioni e scenari di infrastruttura con livelli di complessità variabili. In caso di domande o per assistenza, contattare il proprio account Dell e/o responsabile del servizio di assistenza.

La procedura riportata di seguito illustra come un cliente enterprise può implementare l'utilità Dell Security Advisory Update - DSA-2021-088 in tutto l'ambiente per completare il passaggio 2.2.2 al fine di rimuovere il driver dbutil_2_3.sys da più sistemi.
  1. Effettuare il seguente controllo pre-implementazione.
  • Aggiornare i prodotti interessati implementati nell'azienda. Consultare la sezione "2. Procedure di correzione" dell'articolo Dell Security Advisory DSA-2021-088 per aggiornare Dell Command Update, Dell Update, Alienware Update, Dell System Inventory Agent, Dell Platform Tags, Dell BIOS Flash Utility o SupportAssist per PC (privati e aziendali).
Nota: questa fase pre-implementazione impedisce il blocco delle istanze del file dbutil_2_3.sys durante l'operazione dell'utilità Dell Security Advisory Update - DSA-2021-088 o la sua successiva reintroduzione dopo l'esecuzione dell'utilità.
  1. Seguire la procedura riportata di seguito per rimuovere il driver dbutil_2_3.sys dall'ambiente tramite l'elemento di configurazione di Microsoft Endpoint Configuration Manager (MECM).
  • Impostare l'elemento di configurazione per eseguire uno script PowerShell.
    • Fattori quali dimensione/utilizzo del disco e tipo del disco, potrebbero fare sì che la scansione dell'intera unità disco generi timeout o errori. È consigliabile sottoporre a scansione almeno le seguenti directory in cui i file sono in genere memorizzati. Se si sceglie di procedere in questo modo, aggiornare le variabili rilevanti, ad esempio "%windir%\temp" e "%localappdata%\temp".
    • Nello script PowerShell, fornire i valori di checksum SHA-256 per verificare il file che viene eliminato, "0296E2CE999E67C76352613A718E11516FE1B0EFC3FFDB8918FC999DD76A73A5" e "87E38E7AEAAAA96EFE1A74F59FCA8371DE93544B7AF22862EB0E574CEC49C7C3".
  • Dopo la creazione dell'elemento di configurazione con lo script PowerShell, viene creata una baseline di configurazione implementata nella raccolta "All Systems". A seconda della configurazione di MECM, potrebbe essere necessario separare l'implementazione in base a considerazioni come chassis dei computer, modelli e così via.
  • Impostare le raccolte in modo da registrare l'esito positivo del completamento. Ad esempio, è possibile creare una raccolta "Compliant" per i sistemi in cui non viene restituito alcun codice errore o non viene rilevato alcun file e una raccolta "Non-Compliant" per i sistemi in cui viene restituito un codice errore.
  • Dopo l'esecuzione dell'elemento di configurazione, esaminare la raccolta Non-Compliant. Potrebbero essere presenti le seguenti istanze:
    • Sistemi con versioni precedenti dei prodotti interessati indicati in precedenza
    • Sistemi che richiedono il riavvio
    • Sistemi in cui l'esecuzione dell'elemento di configurazione ha avuto esito negativo a causa di un timeout
  • Scegliere il metodo di implementazione "Required" (e non "Available" per rendere obbligatoria l'operazione.
Codice di uscita MSI Descrizione Codice errore
0 Azione completata correttamente. ERROR_SUCCESS
1603 Errore irreversibile durante l'installazione. ERROR_INSTALL_FAILURE
3010 È necessario riavviare il sistema per completare l'installazione. Ciò non riguarda le installazioni in cui viene eseguita l'azione ForceReboot. Questo codice errore non è disponibile nella versione 1.0 del programma di installazione di Windows. ERROR_SUCCESS_REBOOT_REQUIRED

D: Qual è la differenza tra l'utilità Dell BIOS Flash Utility interessata e le utilità di aggiornamento del BIOS Dell interessate?
R: Le utilità di aggiornamento del BIOS Dell contengono un aggiornamento del BIOS specifico per una piattaforma e applicano l'aggiornamento anche alla piattaforma. Dell BIOS Flash Utility viene utilizzato dalle aziende solo per applicare gli aggiornamenti del BIOS, ma non implica un aggiornamento del BIOS specifico. Per ulteriori informazioni, consultare l'articolo della Knowledge Base Utility di installazione BIOS.

D: Uso una piattaforma supportata e intendo aggiornare un driver, il BIOS o un firmware sul sistema. Tuttavia, non esiste ancora un pacchetto aggiornato contenente un driver dbutil corretto per la mia combinazione di piattaforma e sistema operativo oppure è necessario applicare un pacchetto non corretto. Cosa devo fare?
R: Dopo l'aggiornamento del BIOS, del firmware Thunderbolt, del firmware TPM o del firmware del dock con un pacchetto di aggiornamento del firmware vulnerabile, è necessario eseguire il passaggio 2.2 dell'articolo Dell Security Advisory DSA-2021-088 immediatamente dopo l'aggiornamento per rimuovere il driver dbutil_2_3.sys dal sistema. Questa azione deve avvenire anche se in precedenza è stato eseguito questo passaggio.

D: Utilizzo una piattaforma EOSL e intendo aggiornare un driver, il BIOS o un firmware sul sistema, ma non esiste un pacchetto aggiornato contenente un driver dbutil corretto. Cosa devo fare?
R: Dopo l'aggiornamento del BIOS, del firmware Thunderbolt, del firmware TPM o del firmware del dock con un pacchetto di aggiornamento del firmware vulnerabile, è necessario eseguire il passaggio 2.2 dell'articolo Dell Security Advisory DSA-2021-088 immediatamente dopo l'aggiornamento per rimuovere il driver dbutil_2_3.sys dal sistema. Questa azione deve avvenire anche se in precedenza è stato eseguito questo passaggio.

D: Esiste un altro modo per aggiornare il BIOS senza espormi al driver vulnerabile dbutil_2_3.sys?
R:: Sì, gli aggiornamenti del BIOS possono essere avviati utilizzando il menu di avvio temporaneo con il tasto F12. La maggior parte dei computer Dell prodotti dopo il 2012 hanno questa funzione ed è possibile verificarla avviando il computer al menu di avvio temporaneo con F12. Se come opzione di avvio appare "BIOS FLASH UPDATE", il computer Dell supporta questo metodo di aggiornamento del BIOS utilizzando il menu di avvio temporaneo. La procedura dettagliata è descritta in questo documento di supporto: Aggiornamento flash del BIOS dal menu di avvio temporaneo del tasto F12.
  
D: Dell è a conoscenza di exploit di questa vulnerabilità?
R: Non siamo a conoscenza di alcun utente malevolo che abbia sfruttato questa vulnerabilità, anche se sappiamo che il codice di exploit è attualmente disponibile.

D: Un utente malevolo può sfruttare questa vulnerabilità?
R: Un utente malevolo deve prima ottenere l'accesso al PC, ad esempio tramite phishing, malware o con accesso remoto consentito dall'utente. Per proteggersi da utenti malevoli, non acconsentire mai a fornire il controllo remoto al computer ad alcun contatto indesiderato (ad esempio, da una e-mail o una telefonata) per risolvere un problema.
Non siamo a conoscenza di alcun utente malevolo che abbia sfruttato questa vulnerabilità, anche se sappiamo che il codice di exploit è attualmente disponibile.

D: Il sistema è sempre a rischio quando un driver vulnerabile dbutil_2_3.sys si trova sul sistema?
R: No, per prima cosa il driver dbutil_2_3.sys deve essere caricato in memoria quando un amministratore esegue uno dei pacchetti di utilità di aggiornamento del firmware interessati, Dell Command Update, Dell Update, Alienware Update, Dell System Inventory Agent, Dell Platform Tags, Dell BIOS Flash Utility o Dell SupportAssist per PC (privati e aziendali). Una volta che il driver dbutil_2_3.sys viene scaricato dalla memoria dopo il riavvio o rimosso dal computer, la vulnerabilità non è più un problema.

D: Questa vulnerabilità è sfruttabile in remoto?
R: No, non è possibile sfruttare la vulnerabilità in remoto. Un utente dannoso deve prima ottenere (in locale) l'accesso autenticato al dispositivo.

D: Il driver dbutil_2_3.sys è precaricato sul sistema?
R: No. I computer Dell non vengono spediti con il driver dbutil_2_3.sys preinstallato e Dell Command Update, Dell Update, Alienware Update o Dell SupportAssist per PC (privati e aziendali) non precaricano il driver dbutil_2_3.sys. Il driver dbutil_2_3.sys viene installato e caricato on-demand tramite l'avvio del processo di aggiornamento del firmware e quindi scaricato dopo il riavvio del sistema.
Nota: dopo l'installazione, il file del driver vulnerabile dbutil_2_3.sys resta sul sistema anche una volta scaricato il driver.

D: Dell ha corretto il problema per tutti i nuovi PC che vengono spediti dalla fabbrica?
R: Sì, fatta eccezione per i sistemi spediti con Dell Command Update, Dell Update, Alienware Update o Dell SupportAssist per PC (privati e aziendali). Questi sistemi verranno aggiornati automaticamente alla prima esecuzione di Dell Command Update, Dell Update, Alienware Update e Dell SupportAssist per PC (privati e aziendali). Vedere il passaggio 2 nella sezione "Remediation" dell'articolo Dell Security Advisory DSA-2021-088 per i dettagli.

D: Si tratta di una vulnerabilità che riguarda solo Dell?
R: Sì, questa vulnerabilità riguarda il driver specifico di Dell (dbutil_2_3.sys).

D: I dati sul PC Dell sono stati compromessi a causa della vulnerabilità segnalata?
R: No. Per essere interessati da questa vulnerabilità, un utente malevolo deve avere ottenuto l'accesso al computer, ad esempio tramite phishing, malware o accesso remoto concesso a qualcuno che lo abbia richiesto.
Non siamo a conoscenza di alcun utente malevolo che abbia sfruttato questa vulnerabilità a oggi, anche se sappiamo che il codice di exploit è attualmente disponibile.
Come promemoria per proteggersi da utenti malevoli:
  • Non acconsentire mai a fornire il controllo remoto al computer ad alcun contatto indesiderato (ad esempio, da una e-mail o una telefonata) per risolvere un problema senza aver prima contattato Dell per assistenza o supporto.
  • Dell non contatta i clienti in modo imprevisto per telefono per richiedere l'accesso al PC in relazione alla vulnerabilità segnalata.
  • Se l'utente non ha contattato Dell per assistenza o supporto, NON deve fornire l'accesso al PC o dati personali al chiamante indesiderato. Se non si è certi di una chiamata ricevuta, riagganciare e contattare immediatamente il supporto Dell

D: Cos'altro posso fare per proteggere i dati?
R: Come per l'uso di qualsiasi dispositivo, prestare sempre la massima attenzione e utilizzare questi suggerimenti importanti per proteggere i dati:

  • Prestare attenzione quando si clicca su link o allegati in e-mail non previste o che potrebbero tentare di indurre l'utente ad aprirli indicando un problema con un account, un ordine o altre transazioni oppure indurre ulteriormente l'utente a cliccare su un link fornito per risolvere il problema. Può trattarsi di un utente malevolo che tenta di accedere al dispositivo.
  • Non concedere mai il controllo remoto al computer ad alcun chiamante indesiderato per correggere un problema, anche qualora si identificasse come responsabile Dell o fornitore di servizi per conto di Dell. Dell non effettua chiamate non pianificate per richiedere l'accesso remoto a un utente che non abbia per primo contattato Dell per richiedere una chiamata.
  • Non fornire mai dati finanziari a contatti indesiderati che tentino di addebitare un importo per la correzione del computer.
  • Non pagare Dell o qualsiasi altro servizio di supporto tecnico con alcun tipo di carta regalo o tramite bonifico. Dell non richiede mai questi tipi di pagamento.

The information should be read and used to assist in avoiding situations that may arise from the problems described herein. Dell Technologies distributes Security Advisories, Security Notices and Informational articles to bring important security information to the attention of users of the affected product(s). Dell Technologies assesses the risk based on an average of risks across a diverse set of installed systems and may not represent the actual risk to your local installation and individual environment. It is recommended that all users determine the applicability of this information to their individual environments and take appropriate actions. The information set forth herein is provided "as is" without warranty of any kind. Dell Technologies expressly disclaims all warranties, either express or implied, including the warranties of merchantability, fitness for a particular purpose, title and non-infringement. In no event shall Dell Technologies, its affiliates or suppliers, be liable for any damages whatsoever arising from or related to the information contained herein or actions that you decide to take based thereon, including any direct, indirect, incidental, consequential, loss of business profits or special damages, even if Dell Technologies, its affiliates or suppliers have been advised of the possibility of such damages. Some states do not allow the exclusion or limitation of liability for consequential or incidental damages, so the foregoing limitation shall apply to the extent permissible under law.

Article Properties


Affected Product

Product Security Information

Last Published Date

26 May 2021

Version

3

Article Type

Security KB