Ir al contenido principal
  • Realice pedidos rápida y fácilmente.
  • Vea los pedidos y haga el seguimiento del estado del envío.
  • Cree una lista de sus productos y acceda a ella
  • Gestione sus sitios, productos y contactos a nivel de producto de Dell EMC con la administración de empresa.

Che cosa sono le unità SSD PCIe e come utilizzarle come unità di avvio per un computer Dell?

Resumen: Questo articolo offre una guida ai vari tipi di unità a stato solido (SSD) che si adattano al connettore PCIe sulla scheda madre. Questa guida spiega inoltre cosa comporta l'utilizzo di un'unità come driver di avvio principale su un computer Dell. ...

Es posible que este artículo se haya traducido automáticamente. Si nos quiere hacer llegar algún comentario sobre la calidad de la traducción, utilice el formulario ubicado en la parte inferior de la página.

Contenido del artículo


Síntomas

Sommario:

  1. Introduzione
  2. Che cos'è un'unità SSD PCIe e come funziona?
  3. È possibile installarvi un sistema operativo?
  4. Ulteriori informazioni:

Introduzione

 

Questo articolo fornisce informazioni sulle unità SSD PCIe (Peripheral Component Interconnect Express). Ora vengono offerti per molti computer Dell dopo essere stati inizialmente disponibili solo per i server Dell. Viene illustrato cos'è un'unità a stato solido (SSD) PCIe, cosa fa e come funziona. Vengono descritte le operazioni da eseguire per utilizzare una di queste unità come unità di avvio con un sistema operativo Windows installato. Esaminiamo tutte le altre informazioni pertinenti che sarebbero utili da conoscere quando si tratta di questo tipo di dispositivo.


Torna all'inizio


Causa

Che cos'è un'unità SSD PCIe e come funziona?

 

Le unità SSD PCIe sono unità a stato solido che non utilizzano l'interfaccia del chipset SATA delle schede madre per comunicare tra l'SSD e il file system di Windows.

Dispongono di un proprio controller di storage integrato, che non deve essere confuso con il chip del controller SSD standard utilizzato da tutte le unità SSD. Il controller di storage nelle unità SSD PCIe utilizza un driver fornito dal produttore o dal sistema operativo stesso. L'utente SSD deve installare il driver.

Le unità SSD PCIe non sono unità SATA, anche se alcune possono condividere uno o più aspetti con le unità SATA.

Esistono diversi modi per collegare un'unità SSD PCIe alla scheda madre:

  • Uno slot PCIe standard (almeno x4).
  • Uno slot M.2
Nota: non tutte le unità SSD con un'interfaccia M.2 sono di tipo PCIe.
  • Una scheda adattatore U.2 e un cavo collegati a uno slot M.2 o a una scheda madre con un connettore U.2 integrato (per un fattore di forma da 2,5" con un'interfaccia PCIe).
  • Le unità SSD PCIe M.2 possono essere utilizzate con una scheda adattatore slot da M.2 a PCIe
Nota: Si utilizza una scheda adattatore PCIe con più SSD x4? Ricordarsi di inserire la scheda in uno slot di capacità uguale o maggiore rispetto al totale delle schede. Ad esempio: per 2 unità SSD x4 è necessario almeno uno slot PCIe x8 o superiore. x16 è l'opzione consigliata per queste schede, in quanto lo slot può contenere fino a 4 unità SSD x4. In caso contrario, le unità non vengono rilevate.

Le unità SSD PCIe aumentano le prestazioni eliminando l'interfaccia SATA (che al momento ha un massimo di 10 canali) per PCIe (che ha un massimo di 25 canali). Ciò lo rende adatto per il buffering e le applicazioni di memorizzazione nella cache. PCIe è un bus multiuso progettato per inserire tutti i tipi di dati nel processore. Tuttavia, la mancanza di specializzazione rende difficile la programmazione. Ciò significa che è possibile riscontrare un compromesso tra interoperabilità e prestazioni.

Esistono due tipi di interfaccia non fisica: 

Interfaccia avanzata del controller host (AHCI)

Questo è lo stesso protocollo utilizzato dalle unità SSD SATA.

Non Volatile-Memory Express (NVMe)

Si tratta di un protocollo progettato specificamente per lo storage SSD. Non condivide nulla con SATA e sostituisce AHCI con un metodo migliore per gestire lo storage SSD. Le unità SSD NVMe PCIe dispongono anche di un controller di storage NVMe integrato nell'unità.


Torna all'inizio


Resolución

È possibile installarvi un sistema operativo?

 

Sistemi operativi Windows supportati

È possibile utilizzare Windows 7, 8, 8.1, 10 e 11. Per alcuni produttori di unità sono valide le unità a 32 e 64 bit, per altri sono le versioni a 64 bit funzionano correttamente.

L'installazione su Windows 7 può risultare difficile, in particolare con un'unità SSD NVMe PCIe. Per questo problema è disponibile un hot fix di Windows 7 al link riportato di seguito:

Tipi di BIOS supportati

Il BIOS UEFI (Unified Extensible Firmware Interface) è attualmente l'unico che supporta questi dispositivi.

Accertarsi sempre di aver installato la versione più recente del BIOS.

Accertarsi che il BIOS sia configurato per l'utilizzo del caricatore di avvio EFI.

Istruzioni di preinstallazione

Di seguito sono illustrati alcuni metodi diversi per preparare un'unità SSD PCIe per l'installazione di Windows.

Se si tocca rapidamente il tasto <F2> nella schermata iniziale di Dell, si accede direttamente al BIOS sulla maggior parte dei computer Dell.

  1. Compatibility Support Module (CSM) è abilitato per impostazione predefinita nella schermata di avvio del BIOS. Cliccare su CSM per visualizzare ulteriori opzioni.

  2. Cercare l'opzione Launch Storage OpROM Policy in CSM. Modificare l'impostazione predefinita da Legacy Only in UEFI.

  3. La schermata Storage Configuration mostra la modalità SATA come impostazione predefinita su AHCI. Questa operazione può essere modificata in RAID o IDE. NON impostare mai IDE. Nella maggior parte dei casi si tratta di AHCI, in quanto è possibile utilizzare driver SATA aggiuntivi o una delle unità SSD PCIe AHCI.

  4. Salvare e uscire dal BIOS, quindi riaccedervi.

  5. L'unità SSD PCIe potrebbe non essere visualizzata nella schermata Storage Configuration o nell'elenco Boot Order , ma assicurarsi che il supporto di installazione di Windows (usb o unità ottica) venga visualizzato nell'elenco Ordine di avvio .

  6. Viene visualizzata la voce UEFI: <nome del dispositivo con il supporto di installazione> nell'elenco (dove <Nomozione del supporto di installazione> è il dispositivo su cui si dispone del supporto di installazione).

  7. Se è presente un'unità con un prefisso AHCI, ignorarla. È necessario utilizzare la voce con il prefisso UEFI .

  8. Una volta selezionata la voce UEFI , salvare e uscire nuovamente dal BIOS. L'installazione di Windows dovrebbe iniziare.

  9. L'installazione di Windows procede normalmente. Seguire una guida appropriata per la versione che si sta installando.

  10. Una volta installato Windows, l'unità di avvio dovrebbe essere visualizzata nell'elenco Bios Boot Order come Windows Boot Loader o Windows Boot Loader: <SSD Name>, a seconda della versione del BIOS.

  11. Tenere presente che, se si utilizza un'unità SSD NVMe PCIe, è necessario installare il driver dal produttore dell'unità.

  1. Compatibility Support Module (CSM) è abilitato per impostazione predefinita nella schermata di avvio del BIOS. Cliccare su CSM e impostarlo su Disabled.

  2. Questa operazione ha lo stesso effetto in Launch Storage OpROM Policy che si ottiene modificando l'impostazione predefinita in UEFI Only.

  3. Per questo metodo, l'origine video del computer deve essere compatibile con il protocollo Graphics Output Protocol (GOP). (un firmware UEFI completamente utilizzato lo richiede in quanto si tratta di un protocollo grafico EFI).

  4. La schermata Storage Configuration mostra la modalità SATA come impostazione predefinita su AHCI. Questa operazione può essere modificata in RAID o IDE. NON impostare mai IDE. Nella maggior parte dei casi si tratta di AHCI, in quanto è possibile utilizzare driver SATA aggiuntivi o una delle unità SSD PCIe AHCI.

  5. Salvare e uscire dal BIOS, quindi riaccedervi.

  6. L'unità SSD PCIe potrebbe non essere visualizzata nella schermata Storage Configuration o nell'elenco Boot Order , ma assicurarsi che il supporto di installazione di Windows (usb o unità ottica) venga visualizzato nell'elenco Ordine di avvio .

  7. Viene visualizzata la voce UEFI: <nome del dispositivo con il supporto di installazione> nell'elenco (dove <Nomozione del supporto di installazione> è il dispositivo su cui si dispone del supporto di installazione).

  8. Se è presente un'unità con un prefisso AHCI, ignorarla. È necessario utilizzare la voce con il prefisso UEFI .

  9. Una volta selezionata la voce UEFI , salvare e uscire nuovamente dal BIOS. L'installazione di Windows dovrebbe iniziare.

  10. L'installazione di Windows procede normalmente. Seguire una guida appropriata per la versione che si sta installando.

  11. Una volta installato Windows, l'unità di avvio dovrebbe essere visualizzata nell'elenco Bios Boot Order come Windows Boot Loader o Windows Boot Loader: <SSD Name>, a seconda della versione del BIOS.

  12. Tenere presente che, se si utilizza un'unità SSD NVMe PCIe, è necessario installare il driver dal produttore dell'unità.

  1. Accertarsi che sul computer sia installata la versione compatibile più recente del BIOS UEFI .

  2. Impostare l'elenco Boot Order nel BIOS in modo che l'origine del supporto di installazione di Windows sia la prima voce (unità ottica o USB).

  3. Salvare e uscire dal BIOS. L'installazione di Windows dovrebbe iniziare.

  4. Nel prompt Specificare il percorso in cui installare Windows :

    • Se l'unità SSD è elencata, selezionarla e cliccare su Avanti.

    • Se l'unità SSD non è presente nell'elenco, procedere come segue:

      1. Cliccare su Carica driver

      2. Passare alla posizione in cui è stato salvato il file dal produttore.

      3. Selezionare il file e caricarlo.

  5. L'unità SSD dovrebbe ora essere presente nell'elenco. Selezionarla e cliccare su Avanti.

  6. Seguire le altre istruzioni fino al completamento dell'installazione.

  7. Impostare l'SSD nel BIOS come dispositivo di avvio principale .

  8. Salvare e uscire dal BIOS.

  9. Eseguire l'avvio in Windows e aprire Gestione dispositivi per la versione del sistema operativo.

  10. In Controller di storage, individuare il dispositivo, cliccare con il pulsante destro del mouse e selezionare Aggiorna driver software.

  11. Accedere al sito in cui è stata salvata la versione più recente e caricarla.

  12. Riavviare il computer per finalizzare l'installazione.

Nota: la procedura consigliata per l'installazione di un sistema operativo Windows è quella di accendere solo l'unità di avvio desiderata durante l'installazione.


Torna all'inizio


Información adicional

Ulteriori informazioni:

 

Unità SSD M.2

Quando si identifica l'unità, tenere presente che esistono diverse unità diverse che condividono determinate caratteristiche. Ad esempio: le unità SSD M.2 sono unità SATA comunemente disponibili e sono più diffuse rispetto alle unità SSD PCIe. Queste unità possono condividere l'interfaccia M.2. Tuttavia, la parte dell'unità che si collega allo slot M.2 ha una configurazione di chiave diversa a seconda del tipo di unità. Le unità SSD SATA M.2 dispongono di due slot nel connettore di interfaccia, mentre le unità SSD PCIe M.2 hanno un solo slot.

SSD PCIe non standard

Alcune unità SSD PCIe non seguono l'interfaccia M.2. Tendono a usare un'interfaccia di slot PCIe x8, non l'interfaccia x4 standard. Queste unità tendono inoltre a essere configurate come array RAID 0 che utilizzano due gruppi di chip NAND con i rispettivi controller SSD. Sono disponibili anche altre unità, seppur molto meno diffuse.


Torna all'inizio


Supporto fuori garanzia Fuori garanzia? Nessun problema: Accedere al sito web Dell.com/support, inserire il codice di matricola Dell e visualizzare le offerte disponibili.

NOTA: le offerte sono disponibili solo per i clienti di personal computer in Stati Uniti, Canada, Regno Unito, Francia, Germania e Cina. Non applicabile al server e allo storage.

Propiedades del artículo


Producto afectado

Desktops & All-in-Ones, Laptops, Tablets, Workstations

Fecha de la última publicación

16 ene. 2023

Versión

8

Tipo de artículo

Solution