Processori Intel® Core™
Confronta

Guida alla scelta: Windows Autopilot

Guida alla scelta: Windows Autopilot

Windows Autopilot è l'insieme di tecnologie creato da Microsoft e utilizzato per installare nonché preconfigurare i nuovi dispositivi Windows 10, preparandoli all'uso produttivo. Grazie a questa soluzione, il dipartimento IT effettua le suddette operazioni con un numero esiguo o nullo di infrastrutture da gestire, seguendo un processo estremamente semplice. I clienti utilizzano Autopilot per caricare le informazioni relative ai dispositivi direttamente nell’ambiente di gestione moderna dei dispositivi come VMware Workspace ONE e Azure Active Directory.

Windows Autopilot è progettato per semplificare il ciclo di vita dei dispositivi Windows dal deployment iniziale all'eventuale EOL. Grazie a Windows Autopilot è possibile implementare la gestione moderna, per ridurre i costi complessivi connessi alla gestione del ciclo di vita del PC, nonché per diminuire le tempistiche IT impiegate per i processi di tale ciclo di vita e l'infrastruttura necessaria per la manutenzione, il tutto garantendo la facilità d'uso agli utenti finali.

Per informazioni su Windows Autopilot clicca qui*

*Attraverso questo link accedi alle informazioni su Windows Autopilot contenute sul sito web Microsoft.

Requisiti di Autopilot

  • Consenso accordato dal cliente per autorizzare Dell come OEM PC Partner all'interno del suo ambiente.
    • Il link è disponibile nella pagina d’ordine di configurazione della piattaforma e, in questa pagina, nella sezione Fasi di configurazione ed elaborazione dell’ordine. Questo link autorizza Dell a caricare le informazioni relative ai dispositivi nell'ambiente del cliente.
    • La richiesta viene effettuata una volta prima dell’ordine. Al termine dell’operazione, Dell compare come OEM PC Partner nella scheda Partner all'interno di Microsoft Store for Business.
  • Windows 10 Pro, Pro for Workstations, Enterprise o Education.
    • È richiesto Windows 10 versione 1703 o successiva.
    • Dell fornisce solo la versione più recente di Windows 10.
    • Per i servizi di imaging personalizzato, contatta un responsabile dei servizi Dell.
  • Azure Active Directory P1 o P2.
    • Al momento dell'ordine occorre fornire l'ID tenant e le informazioni di dominio.
  • Diritti di amministratore di Microsoft Store for Business o Azure Active Directory.
  • L'ambiente di gestione moderna dei dispositivi che ha attivato la registrazione Autopilot di Windows.

Fasi di configurazione ed elaborazione dell’ordine

  1. Microsoft richiede il consenso dei clienti prima di autorizzare Dell alla registrazione dei dispositivi per l’Autopilot. Se non hai espresso il tuo consenso, clicca qui per completare il processo.

    • Si tratta di un'autorizzazione unica di Dell come OEM PC Partner, da completarsi a cura dell’amministratore globale di Azure Active Directory o dell’amministratore di Microsoft Store for Business.
    • Attraverso questo link Dell carica in Autopilot le informazioni relative al dispositivo. In caso di mancato consenso, l'ordine eseguito resta in sospeso finché tale consenso non viene accordato.

  2. Durante il completamento dell’ordine, il cliente inserisce l'ID tenant di Azure e il nome di dominio nella selezione di Autopilot con il formato corretto.

    • Per trovare l'ID tenant di Azure Active Directory
      • Accedi al portale di Microsoft Azure
      • Vai in "Azure Active Directory" > "Proprietà"
      • L'ID tenant è denominato anche "ID directory"
    • Per trovare il nome di dominio di Azure Active Directory
      • Accedi al portale di Microsoft Azure
      • Vai in "Azure Active Directory" > "Panoramica"
      • Il nome di dominio si trova nella parte superiore sinistra del pannello Azure

  3. Dopo aver cliccato sul link di invito Microsoft relativo all’OEM PC Partner (v. il precedente punto 1), inserisci le informazioni relative al dominio e l’ID tenant corretti nell'ordine, quindi aggiungi il dispositivo al carrello e completa l’ordine.

  4. Nel tempo necessario per la spedizione del dispositivo all'indirizzo specificato nell'ordine, Dell carica le relative informazioni in Autopilot.

Domande frequenti

Dell supporta questa funzionalità se l’ordine viene effettuato tramite il responsabile locale Dell e non direttamente su Dell.com. Per ulteriori informazioni, contatta il responsabile Dell locale.
A causa di requisiti specifici, il numero d'ordine Dell è caricato su Microsoft per questo valore.
  • Microsoft richiede il consenso dei clienti prima di autorizzare Dell alla registrazione dei dispositivi per l’Autopilot. Se non hai espresso il tuo consenso, clicca qui per completare il processo.
  • A conferma del consenso espresso, Dell risulta elencata come OEM PC Partner nella scheda Partner all'interno di Microsoft Store for Business del cliente.
  • Il link dell’OEM PC Partner non è stato utilizzato e accettato dall’amministratore globale.
    • Microsoft richiede il consenso dei clienti prima di autorizzare Dell alla registrazione dei dispositivi per l’Autopilot. Se non hai espresso il tuo consenso, clicca qui per completare il processo.
  • Le informazioni di dominio o ID tenant per Azure Active Directory trasmessi al momento dell'ordine sono errati.
  • Non si soddisfano i requisiti di Autopilot per Azure Active Directory Premium, la gestione moderna dei dispositivi o altri requisiti Microsoft.
No, è possibile utilizzare VMware Workspace ONE o qualsiasi altro sistema di gestione moderna dei dispositivi che abbia abilitato la registrazione di Windows Autopilot.
Sì, Autopilot si integra con le soluzioni per il ciclo di vita dei PC all'interno di Dell Technologies Unified Workspace, semplificando così deployment, sicurezza, gestione e supporto. Per ulteriori informazioni su Dell Technologies Unified Workspace, clicca qui o contatta il responsabile vendite locale.
Ulteriori domande frequenti di Microsoft sono consultabili nel sito esterno disponibile qui.
Processori Intel® Core™
Confronta