Processori Intel® Core™
Confronta

Guida alla scelta: configurazione RAID

Livello/Descrizione Tolleranza di errore Vantaggio Svantaggio
RAID 0
Esegue la mappatura dei dati su più unità per creare dischi virtuali di grandi dimensioni. Le prestazioni risultano migliori in quanto ogni disco fisico gestisce solo parte della richiesta, Tuttavia il guasto di un'unità comporta l'inaccessibilità del disco virtuale e la perdita permanente dei dati.
Nessuna. Prestazioni migliorate e capacità di storage superiore Da non utilizzare per i dati critici.
RAID 1
Esegue il mirroring dei dati che vengono così memorizzati su due unità, in modo ridondante. In caso di guasto di un disco, subentra l'altro disco che inizia a funzionare come unità primaria.
Errori di disco. Guasti di un singolo disco. Prestazioni di lettura elevate.
Ripristino rapido dopo il guasto dell'unità.
Ridondanza dei dati.
Sovraccarico elevato dei dischi.
Capacità limitata.
RAID 5
Esegue la mappatura dei dati su più unità e memorizza i bit di parità per ciascuno striping dei dati su diverse unità nel disco virtuale. I bit di parità contengono informazioni con cui, in caso di guasto di un singolo disco, i dati vengono ricreati partendo dai dischi rimanenti.
Errori di disco. Guasti di un singolo disco. Utilizzo efficiente della capacità dell’unità.
Prestazioni di lettura elevate.
Prestazioni di scrittura medio-alte.
Impatto medio del guasto del disco.
Tempi di ricostruzione lunghi dovuti al nuovo calcolo di parità.
RAID 6
Esegue la mappatura dei dati su più unità e memorizza i bit di parità per ciascuno striping dei dati su diverse unità nel disco virtuale. A differenza del RAID 5, il RAID 6 esegue due calcoli di parità, P e Q, in modo da far fronte ai guasti di due dischi.
Errori di disco. Guasti di due dischi. Ridondanza dei dati.
Prestazioni di lettura elevate.
Prestazioni di scrittura inferiori dovute ai calcoli della doppia parità.
Costo aggiuntivo dovuto alla presenza di due dischi equivalenti dedicati alla parità.
RAID 10
Esegue lo striping dei dati su set di mirroring. Sebbene il sovraccarico dei dischi sia elevato, si tratta della soluzione eccellente per gli utenti che richiedono prestazioni elevate e ridondanza abbinate a tempi di ripristino minimi in caso di guasto dell’unità.
Errori di disco. Guasto di un singolo disco per set di mirroring. Prestazioni di lettura elevate.
Supporta gruppi RAID di dimensioni maggiori che includono fino a 192 unità.
Soluzione più costosa.
RAID 50
Esegue lo striping dei dati su set RAID 5. A seconda della configurazione, è possibile riscontrare l’aumento delle prestazioni rispetto al RAID 5 dovuto al minor numero di letture dei dischi per calcolo di parità.
Errori di disco. Guasto di un singolo disco per intervallo. Prestazioni di lettura elevate.
Prestazioni di scrittura medio-alte.
Supporta gruppi RAID di dimensioni maggiori che includono fino a 192 unità.
Impatto medio del guasto del disco.
Tempi di ricostruzione lunghi dovuti al nuovo calcolo di parità.
RAID 60
Esegue lo striping dei dati su set RAID 6. A seconda della configurazione, è possibile riscontrare un aumento delle prestazioni rispetto al RAID 6 dovuto al minor numero di letture dei dischi per calcolo di parità.
Errori di disco. Guasto di due dischi per intervallo. Prestazioni di lettura elevate.
Supporta gruppi RAID di dimensioni maggiori che includono fino a 192 unità.
Prestazioni di scrittura inferiori dovute ai calcoli della doppia parità.
Costo aggiuntivo dovuto alla presenza di due dischi equivalenti dedicati alla parità.
Processori Intel® Core™
Confronta